Cos’è un gestalt counselor

Il counsellor è una nuova figura professionale e nella relazione d’aiuto, sostiene la persona nello sviluppo della consapevolezza, nel riconoscimento di bisogni e potenzialità, nell’affrontare in modo nuovo i problemi e i disagi instaurando relazioni più soddisfacenti.

Ha il compito di «favorire lo sviluppo e l’utilizzazione delle potenzialità del cliente, aiutandolo a superare eventuali problemi di personalità che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo esterno […] il superamento del problema, la vera trasformazione, comunque, spetta solamente al cliente: il counselor può solo guidarlo, con empatia e rispetto, a ritrovare la libertà di essere se stesso» [C. Rogers].
Un counselor tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. Si occupa di problemi non specifici (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente circoscritti (famiglia, lavoro, scuola).

Il counsellor garantisce 3 qualità essenziali, che sono le condizioni alla base di una relazione efficace:

a) la congruenza ossia la spontaneità, l’apertura e la genuinità: secondo Rogers “il terapeuta è ciò che è, privo di apparenza e vive le emozioni e gli atteggiamenti che in quel momento si presentano in lui”

b) l’accettazione positiva incondizionata, ossia “un atteggiamento caldo, positivo e di accettazione verso ciò che il cliente è, e questo facilita il cambiamento”: è grazie a questa assenza di giudizio che il cliente può acquisire consapevolezza e sentirsi libero di cambiare e crescere, rispettando se stesso come persona.

c) la comprensione empatica, ossia la capacità di vedere il mondo – momento per momento – attraverso gli occhi del cliente, e di comprendere i suoi sentimenti.

Nel counselling l’interesse e l’attenzione sono totalmente focalizzate sulla persona, sui suoi bisogni, esigenze, difficoltà. Il counsellor facilita nella persona lo sviluppo e l’utilizzo delle proprie capacità personali per affrontare i problemi che essa incontra nel proprio ambiente.

Il percorso di counselling si realizza in una serie di colloqui durante i quali il counsellor, attraverso ascolto attivo, empatia e accettazione, instaura una relazione di qualità, nella quale il cliente, sentendosi accettato e non giudicato, può sviluppare la consapevolezza dei propri bisogni e delle proprie emozioni. Tale relazione di aiuto, creando un clima di fiducia, può facilitare nel cliente un cambiamento che gli consenta di vivere più efficacemente le relazioni interpersonali e le situazioni di vita, in momenti di crisi o disagio.

 

flyer_counseling flyer_counseling2